contattaci

 

Puoi inviare le tue richieste o i tuoi commenti relativi ai contenuti del sito.

Usa il campo 'Messaggio' a destra per contattarci e inserisci il tuo indirizzo email.

 

Manor Gardens, Baviaanskloof Road
Hout Bay 7806, Cape Town
South Africa

+39 3351339438

L'ERA DEL COACHING

Blog

 

 

EPIGENETICA E COACHING

Cristina Campofreddo

L'epigenetica è quella scienza che mostra che i geni non si auto-controllano, ma sono controllati dall'ambiente. Si sa da circa 15 anni, e ora fa finalmente fa capolino da dietro l'angolo. Dal Greco epi = sopra e genetico = relativo all'eredità familiare. Si parla di 'controllo epigenetico', cioè il controllo che sta sopra all'attività genetica.
La scienza conferma ciò che l'antica saggezza padroneggia da millenni: piuttosto che controllarci, i nostri geni sono controllati, sono sotto il controllo di influenze ambientali al di fuori delle cellule, inclusi i pensieri e le nostre credenze. Questo prova che non siamo degli "automi genetici" vittimizzati dalle eredità biologiche dei nostri antenati. Siamo, invece, i co-creatori della nostra vita e della nostra biologia. Lipton descrive questa nuova scienza, chiamata epigenetica, nel suo libro "Biologia delle Credenze" (2005 Mountain of Love/Elite Books).

Come possiamo cambiare le nostre percezioni o credenze?
BL: La prima cosa è acquisire le nuove percezioni di come funziona la vita. Lasciare andare o riconsiderare le percezioni con le quali ci siamo formati che, inevitabilmente, sono vittimizzanti: sono fragile, l'ambiente mi può attaccare, lo zucchero fa male. Queste sono credenze acquisite. Ma la questione è, sono veramente vere? Sono vere se questo è ciò che credi, dal momento che la percezione governa la biologia. Se sono programmato dalla percezione che lo zucchero è dannoso alla mia biologia e lo mangio, allora essendone a conoscenza intossico il mio sistema con la credenza, non con lo zucchero. La maggior parte di queste percezioni si manifestano come credenze limitanti o auto-sabotanti su quello che possiamo o non possiamo fare.
Quando eliminiamo questa percezione ed iniziamo ad immettere nuove percezioni, allora cambiamo la risposta della nostra biologia al mondo che ci circonda. Man mano che cambiamo le nostre percezioni, cambiamo le nostre risposte. Le percezioni con le quali operi - ti danno sostegno o te lo tolgono? Ti rendono più forte o più debole?Queste percezioni sono nel subconscio, che controlla il 95 per cento della nostra vita.

Il coaching aiuta a riconoscere le nostre credenze, i nostri schemi ereditati dal passato, a individuare quelli che ci potenziano e a lasciare andare gli schemi che non servono al nostro benessere e alla nostra evoluzione come individui.
Le recenti 'scoperte' delle neuroscienze danno ancora più valore al coaching: non abbiamo bisogno di comprendere i 'perchè', le ragioni e le motivazioni delle nostre esperienze. Noi non vediamo i programmi automatici della nostra mente subconscia, essi funzionano perché il conscio è occupato, ed i programmi automatici ne prendono il posto. Quando il conscio è occupato a fare qualcosa, non sta osservando se stesso.

Allora come facciamo a vincere l'opposizione della nostra programmazione subconscia?

Abbiamo bisogno di diventarne coscienti.
Per la maggior parte della gente è una procedura molto difficile perché le loro vite sono così indaffarate e sono talmente occupati che non riescono a prendere atto di ciò. Abbiamo bisogno di ritornarci dentro e riscrivere il programma.
Il coaching ci aiuta, con esso, attraverso le sue tecniche, possiamo identificare il programma ed eseguire una procedura per riscriverlo. 
Attraverso il coaching plan disegnato sulle esigenze di ognuno, il coach professionista lavora con la tecnica del 'powerful questioning', cioè pone al cliente 'domande potenti', domande che evocano scoperta e che da soli non ci poniamo.
Le risposte sono già dentro ognuno di noi, poichè ognuno di noi, attraverso il subconscio, conosce qual è la strada migliore.
Il coach ha la capacità di porre le domande e di accogliere le risposte.
Il coach ICF ha una profonda consapevolezza: ognuno di noi è un essere meraviglioso e perfetto, dentro ad ognuno di noi esiste tutta la ricchezza di cui abbiamo bisogno per prosperare nella vita. Attraverso il processo di coaching, viene 'fatta luce' e l'individuo è in grado di ri-conoscere, di conoscere di nuovo queste sue ricchezze per utilizzarle, metterle a frutto per ottenere benessere e prosperità.